I LAND

Bologna sotterranea e Piazza Santo Stefano

17-04-2014 marco pontrandolfi

Bologna sotterranea. La città di Bologna non si sviluppa solo in altezza - è la città delle torri medioevali - ma anche nel sottosuolo. E' una città attraversata da canali sotterranei, protagonisti della storia idraulica di Bologna. Sono visitabili l'acquedotto romano, la fitta rete di canali sotterranei e le aree di accesso al sottosuolo. Tutti i canali e l'acquedotto sono restaurati e resi accessibili ai visitatori. Sono molti i nomi delle vie che testimoniano il legame della città con l'acqua: del Porto, Riva Reno, Val D'Aposa, delle Moline, Savenella. In Via Piella, in pieno centro storico, c'è una piccola finestra che si apre sul canale delle Moline e che permette ai passanti di notare qualcosa della città nascosta che di solito non si può vedere al livello della strada. L'Associazione Amici delle Acque e dei Sotterranei di Bologna organizza visite guidate per tutti lungo i percorsi dell'acqua, nascosti ormai dalla città contemporanea.

 

Piazza Santo Stefano. Poco oltre la Torre degli Asinelli, lungo la via centrale Santo Stefano, si apre Piazza Santo Stefano, forse la più bella piazza della città. All'estremità opposta il Complesso delle Sette Chiese con la Basilica di Santo Stefano. E' circondata e chiusa da palazzi antichi: sulla sinistra il complesso dei palazzi Isolani, sulla destra il Palazzo Bolognini Amorini Salina, famoso il suo fregio con teste in terracotta,  e le Case Tacconi, case mercantili del XV secolo. E' area di eventi, di mercati cittadini molto frequentati e di bei locali dove non è possibile non fermarsi un po'.

Social Media: