I LAND

il mare non condona

26-04-2014 francesco del vecchio

Il Litorale Domitio, Castel Volturno, nord di Napoli, sud di Caserta: potenzialmente i 25 chilometri di costa più belli al mondo, nei fatti un territorio distrutto dalla Camorra, dalla speculazione edilizia e dall’assenza delle istituzioni.

Per me è il luogo delle estati da bambino, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, quando le promesse delle amministrazioni locali, non erano ancora state del tutto disattese e la cieca e ottusa avidità della Camorra ancora riusciva a convivere con i sogni della classe operaia napoletana che con piccoli sacrifici “si era costruita” una casa al mare e a pochi chilometri dalla Città.

Sono ormai vent’anni invece che lo sfacelo è iniziato e inesorabilmente si è compiuto, nella quasi totale (e voluta?) disattenzione da parte, dello stato, della magistratura, delle forze dell’ordine e forse anche dei cittadini. Al momento il cancro sembra irreversibile. Pochissime tra quelle famiglie che hanno costruito casa negli anni ottanta, ancora vivono quei luoghi. Io, anche senza un vero motivo, ci ritorno spesso, soprattutto di inverno, mi alzo il bavero e con la faccia immersa nel “vento di mare” mi guardo intorno e vedo le ancora enormi potenzialità di quella terra.

Mi rendo conto di quanto l’argomento sia complesso e sfaccettato. Non può di certo essere affrontato nello spazio di quelle che dovevano essere un paio note a commento di qualche fotografia. Allora evito e mi limito a segnalare, proprio attraverso quelle foto, una piccola vittoria che la natura si presa sulla piccolezza e la meschinità di chi ha distrutto Castel Volturno.

Le case che vedete nelle foto (in questo viale circa una cinquantina) sono state tutte costruite in un’area a ridosso della spiaggia che non a caso era (ed è) non edificabile. Ebbene, quella di cui vedete il caminetto ormai sulla spiaggia era, almeno 20 anni fa, la casa del boss che volle l’edificazione abusiva di quel pezzo di territorio. Quando ieri l’ho vista distrutta dal mare che poco a poco nel corso degli anni ha guadagnato terreno, ho avuto un sussulto. Mi è sembrato un piccolo segno di giustizia, ho scosso la testa e ho pensato che siamo veramente stupidi noi uomini; pure il mare ci mettiamo a sfidare!?

 

Social Media: