I LAND

Le meraviglie della Campania Felix: un affresco dell'800 torna a nuova vita

03-07-2014 Campania su web

Un affresco dell'Ottocento, raffigurante la Madonna con Bambino, Sant'Antimo e (presumibilmente) Sant'Antonio. Le campagne fra Giugliano, Sant'Antimo e Aversa, evidentemente, non sono tutte "munnezza" e terra dei fuochi. Siamo nella chiesa di San Lorenzo e Maria Santissima delle Grazie al Ponte di Friano, immersa nei campi di granturco e mele annurche che dividono la provincia di Caserta da quella di Napoli Nord, nota alle cronache solo e unicamente per i roghi tossici e gli interramenti di rifiuti industriali. Sulla facciata di questa basilica secentesca, ridotta ormai a rudere, i restauratori del Laboratorio Arte Futura di Portici, capitanati da Patrizio De Biase, hanno "staccato" un affresco dell'Ottocento per condurlo alla vicina chiesa di Maria Santissima dell'Immacolata, posta sull'antica via Appia, alla confluenza tra Aversa e Giugliano. Sarà qui che il dipinto, dopo certosina opera di restauro, tornerà a nuova vita grazie all'interessamento del parroco, don Raffaele Corcione: «Questa è una festa di tutto il nostro popolo - afferma - una celebrazione intrisa di religiosità e speranza, lontana da commistioni camorriste, mafiose e malavitose che, in alcune zone del nostro Sud Italia, hanno imperversato anche nella chiesa».

 

Notizia tratta da: www.campaniasuweb.it
03 Luglio 2014

Social Media: