I LAND

BANCHI NUOVI Un trittico di vie in un solo slargo.

16-11-2014 stefano lento
Osservare il Paesaggio

BANCHI NUOVI

Un trittico di vie in un solo slargo. 
C’è lo studente distratto,
il perdigiorno venuto via dall’antico chiostro,
il forestiero in cerca di una donna albina.

Il posto è crudo,
non offre riparo di giorno e, di notte,
introverso resta solo,
distante dal burdello 
della vicina piazza universitaria.

Passo sovrappensiero,
stretto nel mio cappotto.
C’è solo il lumino ad illuminare 
quasi ad invocare.

Qualcuno da lontano mi viene contro,
sono ragazzi d’ora tarda.
Uno tiene il pallone,
gli altri segnano il campo.
Stanotte c’è partita, 
si gioca.
E’ la sera dei Banchi nuovi.

 

stefano lento

Social Media: