I LAND

Instaura tour: Vivere il centro storico_Napoli, Forcella

10-06-2015 redazione instaura

Inizia una nuova avventura per Instaura, alla scoperta dei centri storici sul nostro territorio: si tratta di un’esperienza ad episodi volta alla conoscenza dell’essenza delle città, il cuore pulsante, quei centri storici negli anni spesso trascurati e che, gradualmente, saranno riscoperti e rivalutati, perché solo vivendoli possiamo garantire loro la conservazione di memoria e valori.

 

Si è scelta la città di Napoli, da cui abbiamo iniziato il nostro lavoro, e andremo, volta per volta, episodio su episodio, a scoprire il suo centro antico e le sue fasi storiche, con le relative stratificazioni architettoniche. Partendo dall’età antica, per giungere al Rinascimento napoletano, incontrando la fase barocca che tanto ha decorato l’apparato architettonico preesistente, mutando scenograficamente gran parte dei complessi edificati nel centro storico. Per poi leggere episodi dove ancora predomina quel gotico, semplice, pulito, lineare, evidente in alcuni complessi religiosi che incontreremo durante questa esperienza libera.

 

Si partirà dall’inizio, considerando quel tratto di vita che dall’area della stazione conduce verso il cuore antico della città: visiteremo il quartiere Forcella, a ridosso dell’attuale corso Umberto I, asse viario realizzato in occasione del Risanamento, negli anni post colera del 1884. Sarà occasione anche per conoscere cosa accadde in un’epoca di radicali cambiamenti urbanistici e quante architetture monumentali in quel pezzo di città furono sacrificate, per dare spazio al concept odierno dei lunghi viali – (riferimento ai boulevards francesi) convergenti in piazze circolari, individuate da alcuni anni, come punti nevralgici di fermate della nuova linea metropolitana in fase di definizione.

 

 

Nonostante tutto, oggi, possiamo ancora contemplare importanti monumenti che visiteremo durante la nostra passeggiata: la chiesa di Santa Maria Egiziaca a Forcella, un vero gioiello barocco, e, tra i vicoli che tagliano il Corso, le fontane monumentali, le mura greche della città, il complesso dell’Annunziata, il leggendario monastero di Sant’Arcangelo a Bajano, la grandiosa insula agostiniana con la chiesa di Sant’Agostino alla Zecca, chiusa ormai da trent’anni (oggi in restauro) e il monumentale chiostro barocco che, assieme alla Sala Capitolare di epoca angioina, si trova inglobato nel secondo piano di un palazzo del Corso Umberto I. All’interno del chiostro c’è una bellissima mostra  "Andy Warhol in the city", dedicata alla permanenza dell’artista a Napoli, iniziata il giorno 13, la cui visita ha, ovviamente, un costo a parte e ci riserviamo di decidere al momento se effettuarla.

 

L’iniziativa si svolgerà sabato 27 giugno a partire dalle ore 10.00, con appuntamento a piazza Vincenzo Calenda, davanti alle mura greche, per la registrazione dei partecipanti, accolti, come sempre, dal team Instaura e dagli esponenti dell’associazione culturale “Archeologia a Napoli”, che offre guide turistiche abilitate dalla Regione Campania per scoprire la città di Napoli da un punto di vista storico, archeologico, architettonico.

La visita guidata avrà una durata massima di due ore e mezza.

 

Per partecipare occorre prenotarsi inviando una mail a redazione@instaura.it specificando il numero ed i nomi dei partecipanti.

 

La quota di partecipazione è di 10 €, contributo che rappresenta un sostegno ad entrambi i progetti per la conoscenza e la valorizzazione del territorio.

In alternativa alla prenotazione via mail potete anche inviare un sms o chiamare il numero di 

cell. 393 18 22 771, a cui risponderà un nostro operatore del team Instaura.

 

 

Il progetto Instaura è un'idea di ricerca sul territorio, che si esplica attraverso il web, sulle tematiche del Recupero, Restauro, Valorizzazione Territoriale. Il progetto si avvale di eventi off - line quali Instaura Tour e Instaura Lab per la sua sostenibilità e la continua crescita e promozione. E’ retto da un Team associativo di architetti ed appassionati di architettura, che insieme si prodigano per la valorizzazione territoriale, coadiuvandosi con le associazioni locali.

 

 

INFORMIAMOCI clicca qui per cenni storici 

COME RAGGIUNGERCI clicca qui per Mappa e info utili

 

Ringraziamo di cuore l’associazione culturale “Archeologia a Napoli” per averci accolti in questo luogo meraviglioso.

 

Social Media: