I LAND

Scoperta e sorprese al Rione Terra, instaura tour, il report e le foto

16-12-2015 redazione Instaura

 

Mattinata intensa, culla di una giornata assolata e ricca di luce.

Sabato scorso Instaura tour è ritornato al Rione Terra di Pozzuoli, riattivando il processo cognitivo dell’area flegrea ripartendo da  Dicearchia, dalla sua antica storia di fondazione, correlata da un lato, alla nascita di Cuma (si pensa fosse un porto dei Cumani, epineion), dall’altro al distacco di un gruppo di profughi, esuli Sarni, che avrebbero generato la sua vita, intorno al 530 a. C

E’ stato un sabato mattina insieme ai sorrisi degli amici di Instaura, con la brava Stefania di Nemea e Nunzia per quanto concerne la parte del restauro artistico della tela di Artemisia (altra novità allegata, la presenza di chi può narrarci di arte, associata all’involucro architettonico), la figura dell’architetto Ciro Buono, dottore in Beni Culturali, Storia e Restauro,  che, oriundo di Pozzuoli, ha raccontato alcuni aspetti correlati alla storia del Rione ed alle modalità di restauro adottate da Gnosis Architettura. Piacevole e, a sorpresa, anche la presenza dell’arch. prof. Andrea Pane, del DiARC di Napoli, che si è unito al nostro bel gruppo per la passeggiata archeologica.

Dopo la passeggiata nei vicoli del Borgo e la sosta, lunga, sempre intensa, a contemplare la meraviglia del palinsesto nella Cattedrale, abbiamo avuto modo di visitare il percorso archeologico, riaperto di recente e ricco di installazioni multimediali di grande impatto visivo e sensoriale. Una modalità importante per la divulgazione scientifica della storia e la comprensione diretta, immediata. Si dice che la mostra virtuale chiuderà entro marzo, motivo per cui torneremo a febbraio con un’altra fermata di Instaura Tour, rivedendo con piacere ed interesse infinito il Tempio Duomo. 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Social Media: