I LAND

Il valore delle "architetture minori" e dell'ambiente in cui nascono.

20-01-2016 redazione instaura - andrea damiati
cenni di RESTAURO ARCHITETTONICO

Oggi abbiamo scattato una foto ad un'abitazione vesuviana, in passato immersa in "contesti" inizialmente di natura rurale. Osservandola notiamo invece come, oggi, sia adagiata tristemente su una strada di passaggio fra due paesi.Non ha più senso la sua presenza.

Recuperare la singola architettura deve essere operazione di recupero correlato all'ambiente in cui essa insiste e per cui è stata concepita.
Il senso del Restauro architettonico risiede in questa relazione, in questo legame.
Basta ricordare gli insegnamenti di Roberto Pane, confluiti poi nella nota Carta di Venezia del 1964.

Da li poi si sarebbero ulteriormente esplicate, articolate e "perfezionate" teorie su teorie del Restauro, per specializzare e completare un ampio e complesso discorso, gestato in un dibattito in fieri e per molto ancora.

la foto non è bella, come anche l'abitazione stessa, è meno interessante rispetto alle tante e belle abitazioni; è stata scattata più per istinto, lo stesso che ha fatto scrivere questo breve report

 

La stesura della Carta, all'epoca in cui avvenne, fu momento determinante per la teorizzazione di alcuni concetti fondamentali nel Restauro Architettonico, quali il recupero del contesto ambientale in cui un'architettura viene concepita (riportiamo a proposito l'art 6)

Art. 6 La conservazione di un monumento implica quella della sua condizione ambientale. Quando sussista un ambiente tradizionale, questo sarà conservato; verrà inoltre messa al bando qualsiasi nuova costruzione, distruzione ed utilizzazione che possa alterare i rapporti di volumi e colori

Altro concetto fondamentale introdotto è stato l'attribuire alle cosiddette (erroneamente) "architetture minori" dignità e valore, alla pari degli altri Monumenti, motivo per cui vanno conservate, rispettate, recuperate e valorizzate (art 1)

Art. 1 La nozione di monumento storico comprende tanto la creazione architettonica isolata quanto l'ambiente urbano o paesistico che costituisca la testimonianza di una civiltà particolare, di un'evoluzione significativa o di un avvenimento storico. (questa nozione si applica non solo alle grandi opere ma anche alle opere modeste che, con il tempo, abbiano acquistato un significato culturale

Alleghiamo in formato PDF, la Carta di Venezia, 1964, Roberto Pane e Piero Gazzola

 

andrea damiati

redazione Instaura

 

Social Media: