I LAND

Instaura tour in terra Murata: il quartiere Casamale di Somma Vesuviana! Vivere il centro storico

01-02-2017 redazione instaura

Prosegue il nostro percorso dai paesi dell’areale interno al Vesuvio, alle pendici della Montagna di Somma. Il complesso montuoso vulcanico Somma - Vesuvio è diviso, idealmente e tangibilmente, in due versanti, completamente opposti, uno costiero, definibile come prettamente “vesuviano”, in quanto ospita le città prospicienti il mare e direttamente sotto il Vulcano (Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata, etc), l’altro, interno, definibile come “summano”, comprensivo delle cittadine alle pendici del Monte Somma (Somma Vesuviana, Ottaviano, Terzigno, Pollena Trocchia, Sant'Anastasia, Massa di Somma, etc), con sue specifiche caratteristiche, analoghe ma diverse, dalle città costiere.

COSA VEDREMO – la storia

Per il format “vivere il centro storico”, andremo alla scoperta della città Summana, visitando il cuore storico della cittadina di Somma Vesuviana, la Terra Murata, con l’antico quartiere Casamale.

Somma Vesuviana è una cittadina adagiata sul declivio del monte Somma, a nord del massiccio vulcanico del Vesuvio, con il centro urbano a mt. 150 sul livello del mare e a 16 Km. da Napoli.

E’ tra le cittadine dell'area vesuviana che conserva importanti testimonianze storiche, archeologiche, artistiche ed architettoniche. Gli scavi archeologici effettuati nel periodo 1933 - 1936, sotto la guida del direttore degli scavi di Pompei, il prof. Matteo Della Corte, portarono alla luce una parte di una lussuosa villa di epoca Augustea, ritenuta, per un certo tempo (il dibattito è ancora in fieri), come la probabile residenza in cui morì l’imperatore Ottaviano Augusto.

 

COSA VEDREMO – l’iter

Osserveremo la conformazione del borgo medioevale, cinto dalle poderose mura, fatte innalzare da re Ferrante D'Aragona nel 1467, sulle preesistenti del periodo Angioino, con il sistema fortificato delle torri (tredici in tutto). L’iter prosegue nel cuore del borgo, andando a conoscerne la vocazione rurale, attraverso i suoi vicoli, i giardini sopraelevati rispetto ai dislivelli stradali, sorti sulla modellazione lavica del terreno, vivendo il sistema delle corti (le “cortine”) delle abitazioni, attraverso le sue tradizioni materiali ed immateriali.

All'interno dell’antico quartiere Casamale, (denominazione dal nome di una famiglia del luogo), ancora permangono, infatti, considerevoli testimonianze dell'epoca, sotto forma di chiese, palazzi, portali, archi ed insediamenti urbanistici. Perdute le quattro monumentali porte, trasformate in semplici accessi viari al centro antico, si notano invece, tra le altre, alcune emergenze architettoniche: la Chiesa Collegiata (rifatta nel XVI secolo), il portale Durazzesco - Catalano del palazzo Secondurfo (XV secolo), palazzo Sirice (XV e XVII secolo), palazzo Orsini e Colletta (XV e XVII secolo), la chiesa delle Alcantarine (XVII secolo), la chiesa di San Pietro. Risaliremo verso il Castello d’Alagno, la cui posizione sopraelevata, a ridosso del centro storico, vicino ad una delle porte di accesso al borgo, domina tutta la zona sottostante.

Il maniero, di origine aragonese, fu voluto ed edificato da Lucrezia d'Alagno, amante del Re Alfonso d'Aragona, stabilitasi a Somma per viverci, dopo la morte del re nel 1458.

Concluderemo la passeggiata presso il laboratorio d’architettura LAUD, sito in pieno centro antico, alle spalle della Collegiata, in via Campane 10. Avremo modo di parlare, condividere spunti ed idee, sorseggiando del buon vino summano.

 

QUANDO, DOVE, CON CHI

Sabato mattina, 11 febbraio 2017, a partire dalle ore 10.00, con appuntamento in via Giudecca, nei pressi delle mura aragonesi.

La visita guidata avrà una durata massima di circa due ore.

L’evento è in collaborazione con la ProLoco di Somma Vesuviana, nelle vesti del signor Franco Mosca, nostra guida all’interno dell’architettura del Casamale.

 

COME PARTECIPARE

Per partecipare occorre prenotarsi inviando una mail a redazione@instaura.it specificando il numero ed i nomi dei partecipanti. In alternativa alla prenotazione via mail potete anche inviare un sms o chiamare il numero di cell. 393 18 22 771.

La quota di partecipazione è di 10 €.

AGEVOLAZIONI 

Per gli allievi delle facoltà di Architettura, Archeologia e Beni Culturali la quota è di 

Per gli under 20 la quota è di 

Per gli under 14 è gratuito

 

INFO UTILI ed AGGIORNAMENTI sull'evento FB

Ringraziamo di cuore la ProLoco di Somma Vesuviana, lo studio Laud  e tutti coloro i quali contribuiranno a rendere piacevole questa passeggiata consapevole.

 

Instaura team

Social Media: