I LAND

L’esordio della nuova avventura, INSTAURA INDUSTRIAL TOUR, insieme agli amici di Save Industrial Heritage

05-04-2019 redazione Instaura
EVENTI INSTAURA REALIZZATI

Una importante mattinata, corredata da un clima mite e favorevole, è stata la prima iniziativa del nostro nuovo progetto, un nuovo percorso insieme a persone appassionate, specializzate e determinate a fare della propria vita un motivo d’essere a favore del proprio territorio, per le tematiche del recupero, riuso, rigenerazione dei luoghi di produzione abbandonati , a fine ciclo vita e in attesa di un ritorno.

Instaura industrial tour il nome attribuito al ciclo di iter che abbiamo intrapreso con SAVE INDUSTRIAL HERITAGE, associazione culturale di Bologna che mira, da alcuni anni a questa parte, a diffondere la cultura industriale sul territorio, raccogliendo informazioni, facendo ricerca ed azioni di divulgazione del tema in Europa ed in Italia, da cui il progetto ha avuto origine. E noi abbiam voluto scoprire questa meravigliosa, importante, origine dell’idea, scoprendo il “primo” luogo segnalatoci dai ragazzi dell’associazione, rappresentata da uno dei suoi founder, Jacopo Ibello, per questa giornata anche guida speciale del primo iter insieme. Eccoci dunque a Casalecchio di Reno, prima tappa di queste passeggiate di conoscenza volte a divulgare il tema della tanto sentita quale definizione, ma forse poco come azione, in termini di riqualificazione e trasformazione, “archeologia industriale”: è bene, però specificare che, lo scopo è anche ribaltare la definizione, scoprendo casi emblematici di ancora presente utilizzo di antiche, storiche, architetture e paesaggi di produzione.

L’incontro con i partecipanti, sempre una presenza attiva, curiosa e fatta da anime vive e belle, è stato immediatamente veicolato verso l’oggetto della nostra passeggiata: la Chiusa di Casalecchio, una struttura architettonica sorta da un progetto del Vignola e restata operativa nel tempo in maniera continuativa, grazie ancora oggi, all’opera del Consorzio della Chiusa, che si occupa della gestione e manutenzione della stessa, ma anche dei paraporti e dei percorsi di connessione fra essi.

E’ stato bello interagire fra le parti e vederle interagire fra esse, capire come siano stati quasi tutti già abitanti e frequentatori di quei luoghi. E’ stato importante, è stata ri – conoscenza, cosi come Instaura vuole che sia ogni volta.

Avremmo voluto redigere un report tecnico, ma anche questa volta l’emozione ha preso il sopravvento. Riserviamo alla sezione Osservatorio l’incombenza di un narrato storico – scientifico dei fatti e dei luoghi, lasciando le immagini suscitare nude riflessioni e spontanei momenti di rivalutazione sul proprio pensiero.

Dall’incontro alle prima tracce storiche della monocultura della seta a Bologna, dal racconto della panoramica ex linea tranviaria, all’accenno della storia dei navili al centro (cui un giorno dedicheremo una fermata di instaura tour), al recupero della stessa ex linea per farne una vissuta e piacevole pista podistica/passeggiata sui canali, per poi rivivere il luogo della canonica e la storia della filanda di canapa, poi abbandonata, dopo aver accolto diverse destinazioni d’uso, per divenire oggi, da qualche tempo, casa della Pace.

Grazie a tutti per essere stati partecipi di questa nuova importante esperienza.

Grazie Jacopo Ibello e la sua Save Industrial Heritage!

Alla prossima fermata

Instaura team

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

 

Social Media: