I LAND

Un architetto senza portfolio

08-01-2014 Antonella Padovano
UN'INTERVISTA A.....

La seconda intervistata da Instaura, un architetto molto appassionato e che sta partecipando attivamente al progetto Instaura

                        

  Nome Cognome  

  Antonella Padovano     

  Personale definizione  

  Architetto senza portfolio

 

 

  Cos’è per te l’architettura? Voglio la tua sensazione.

Per me l’Architettura è un’Arte “scientifica”. E’ l’Arte dell’abitare, di saper costruire e ricostruire. 

Quando hai capito, se lo hai capito, di voler diventare architetto?

Sinceramente non l’ho ancora capito! Nel senso che al momento vorrei ma non posso. E’tuttora un sogno per me. E’ una passione, ma anche un mestiere e in quanto tale è necessario “saperlo fare”. E io…ancora non so, perché ho da imparare tanto! 

   Di cosa ti occupi oggi? Studi ancora, sei architetto o hai cambiato strada? Sincera, però….

Al momento non mi occupo. Sono disoccupata, appunto! Ma cerco la mai strada.Per essere architetto in Italia è necessario (ancora…nel 2014) superare un Esame! E poi…iscriversi ad un Albo. Altrimenti si è esclusi da Concorsi pubblici e dalla possibilità di far impresa propria. Per cui…studio ancora.

E sebbene non lavori, l’interesse per l’Architettura non mi abbandona mai!. Nonostante tutto.

Quale materia studiata all’università ti ha affascinato di più? E perché? Ma ci interessa poi? Fa un po’ tu.

Per rispondere a questa domanda ho dovuto riflettere un bel po’. Spesso la materia di insegnamento piace o non piace anche in base a…chi la insegna, ahimè! Per cui rispondo dicendo che la materia che mi ha affascinato e tutt'ora mi affascina è il restauro architettonico (professore a parte! E ci siamo capiti). 

Quale libro o film ti ha condizionato l’esistenza? (questa è bella)

Libro : “I miserabili”, di V. Hugo. Film, o meglio, cortometraggio: “Il circo della farfalla”. Non posso dire mi abbiano condizionato l’esistenza, ma di certo sono il Libro e il Film che rileggo e rivedo con immenso piacere  e interesse. 

Cos’è per te la fotografia? E’ presente nella tua vita, in qualche modo?

 Fantastica questa domanda! Adoro la fotografia. Connessa o meno all’architettura la fotografia mi entusiasma,    sempre! La ritengo un’espressione del mio animo. Quando ho occasione fotografo, tutto! O quasi!

L’architetto che stimi di più oggi? Ed uno del passato? Che ne pensi di te, in relazione a loro? Esistono davvero gli archistar?

Mi piace moltissimo il Lavoro di Mario Botta, oggi. E di Alvar Aalto, ieri. Io, in relazione a loro? Purtroppo non c’è alcuna relazione. Non esistono gli Archistar.Esistono i Talenti.

Cosa suggeriresti ad un giovane che si accinge ad iscriversi in una facoltà d'architettura? Vale la pena studiare una materia così complessa?

Al momento temo di non esser in grado di dar suggerimentiin merito alla Facoltà di Architettura. Di certo non è delle più semplici, ma se si ha interesse vero e passione è la Facoltà più bella del mondo.

Cosa pensi del Restauro Architettonico? L’hai studiato? Ti interessa? Anche se no, dimmi cosa vedi intorno a te…

Il Restauro architettonico credo con convinzione sia il Futuro dell’Architettura. L’ho studiato poco e male all’Università, ma non solo per colpa mia...Mi interessa molto! Moltissimo! Cosa vedo intorno a me? Un piccolo paese della provincia del Sud che ha bisogno, in molti suoi brani urbani, di ricostruzione. 

Un aneddoto riguardante il tuo lavoro o gli studi.

Ricordo qualche anno fa, ero con una collega in un piccolo borgo abruzzese semiabbandonato: Navelli. Ho studiato nella Facoltà di Pescara, infatti. Il Prof richiedeva per sostenere l’Esame il rilievo di un agglomerato urbano storico e un’ipotesi diricostruzione. Ebbene, per poter effettuare il rilievo fotografico e metrico, io e Cristina rischiammo diprecipitare con l‘auto in un burrone e per la vista di serpi e bisce tra i ruderi poco mancava lasciassimo anima e cuore a Navelli!

Anche questa è la Facoltà di Architettura. A buon intenditor… 

 

Grazie e BUONA FORTUNA, AMICO MIO….e viva l’architettura sempre!

Social Media: