Dettaglio Struttura

Tempio Duomo di Pozzuoli

DATA REGISTRAZIONE:  22-01-2015
CENTRI STORICI

La basilica minore dei SS. Procolo e Gennaro è la cattedrale della diocesi di Pozzuoli e il duomo della città omonima.

Questo edificio, situato sulla sommità del Rione Terra, testimonia l'interminabile successione tra periodi di stabilità e improvvisi, radicali sconvolgimenti, infatti, a causa delle molteplici "distruzioni e ricostruzioni" subìte, racchiude in sé una perfetta sintesi della storia di Pozzuoli, dalla sua fondazione fino ad oggi. È stato riaperto al culto l'11 maggio 2014.

Innanzitutto è bene ricordare da cosa nasca il dualismo rispecchiato nel nome stesso del monumento. Si tratta, infatti, d’un insieme stratificato composto da un tempio romano d’età augustea (sorto sul più antico Capitolium della colonia romana di Puteoli e poi trasformato nel tempio dedicato,secondo alcuni studiosi,ad Apollo o,secondo altri,al culto dell’imperatore Augusto) del quale un’antica iscrizione oggi perduta indicava come autore Lucio Cocceio Auctoe,nel quale,in età tardoantica,s’insediò la Cattedrale di San Procolo, poi trasformata in un’importante chiesa barocca.

Le vicende storiche narrano di un primo intervento di consolidamento e restauro dopo il 1964, anno in cui un incendio causò la caduta di alcune murature, la distruzione del tetto e buona parte dei rivestimenti. riportando in vista alcune colonne, l'epistilio e le pareti della cella dell'antico edificio. L'intervento fu condotto dall'architetto Ezio De Felice che,insieme agli ingegneri Paolo Di Monda e Mario Cappelli realizzò così un primo consolidamento del tempio,con l’inserimento di elementi in ferro (nelle basi,nelle colonne,nei capitelli e nella trabeazione) e di una soletta d’appoggio in cemento armato su micropali. Nel 1972 i lavori si interruppero prematuramente.

In quell’occasione si decise di riportare alla luce l’antico tempio romano a scapito della fabbrica barocca.L’attuale denominazione,che unisce un monumento archeologico – il tempio romano – a un luogo destinato a funzioni religiose cristiane – il duomo – rispecchia invece una scelta differente.

Il lavoro di restauro realizzato ed ultimato recentemente è stato oggetto del concorso internazionale bandito dalla Regione Campania nel 2003 e vinto nel 2004 dal progetto di Gnosis Architettura presentato insieme al gruppo definitosi“Elogio del palinsesto” (capogruppo Marco Dezzi Bardeschi, progettisti Francesco Felice Buonfantino, Alessandro Castagnaro, Renato De Fusco, Antonio De Martino, Laura Gioeni, Rossella Traversari; consulenti e collaboratori Giovanni Coppola e Furio Sacchi)

LEGGI IL REPORT DI INSTAURA TOUR al Tempio Duomo

fonti

- wikipedia

- Alessandro Pergoli Campanelli academia.edu

foto

- Maria Grazia Di Giovannantonio (Architettura, Napoli)

Social Media: