Dettaglio Struttura

Ex cimatoria Campolmi - Biblioteca Lazzerini - Museo del Tessuto

DATA REGISTRAZIONE:  06-09-2018
CENTRI STORICI

L’Ex Cimatoria Campolmi nasce nella prima metà dell’Ottocento, lungo un canale artificiale nel quartiere di Santa Chiara, e si sviluppa in più fabbricati, formando un complesso industriale di circa 8.500 mq. È la più grande industria che possiamo trovare all’interno della cinta muraria pratese. Dal 1855, data a cui si fa risalire l’apertura dell’attività, si sono inglobati più stabili attorno al nucleo iniziale: da principio, viene acquisito il molino; nel 1870, una piccola rifinitura; in seguito, vengono operate modifiche con l’introduzione di nuovi macchinari e la creazione di spazi per uffici; e nel 1896, viene ultimata la più grande ciminiera di Prato, alta 50 metri, posta nel cortile interno. Il processo di ampliamento (anche a ridosso delle mura trecentesche) continua fino agli anni ’60. Dopodiché, nel 1968, la ditta “Campolmi Leopoldo e C.” chiude l’attività industriale ma alcune lavorazioni proseguono fino al 1994, anno in cui la produzione cessa definitivamente.

Il complesso subisce un progressivo declino, portando una situazione di degrado nel quartiere che, pur essendo popolare, è molto vicino al centro cittadino e ai suoi monumenti (il Castello dell’Imperatore, ad esempio). Nel 1999, il Comune acquista la Campolmi e decide di non demolirla per costruire nuove abitazioni, bensì di operare una riqualificazione nel tessuto cittadino. Così, nel 2000 iniziano i lavori e nel 2003 apre una porzione del complesso, destinata al Museo del Tessuto. Infine, nel 2009, l’Istituto culturale e di documentazione Lazzerini, quindi la Biblioteca comunale, si trasferisce nella parte adiacente al Museo.

Il restauro dell'antico opificio tessile di origine ottocentesca è stato realizzato dal Comune di Prato, con il contributo finanziario della Regione Toscana e dell'Unione Europea, su progetto dell'architetto Marco Mattei. La nuova sede è stata inaugurata il 24 novembre 2009.

Social Media: